Dal venerdi al lunedì: 4 giorni per godersi la città del Danubio monumentale, ma anche economica e divertente.

Budapest: parchi naturali protetti e stabilimenti termali, ideali per il relax. Ma anche una città culturalmente vivace e moderna, tanto da essere soprannominata “la Parigi dell’Est”.

Budapest, la nobile capitale magiara che incanta con le sue monumentali architetture neogotiche e le romantiche vedute sul bel Danubio blu, che si possono ammirare dal Castello, dal Palazzo Reale e dalla Collina Gellèrt. Separate dal Danubio e collegate da splendidi ponti, Buda e Pest si dividono storia e architettura, passato e modernità passando dallo storico Castello al magnifico Palazzo del Parlamento, per poi finire con un bagno rilassante nelle eleganti terme cittadine, vere e proprie opere d’arte come i bagni Gellèrt e Szechenyi.
Proprio le terme Szchenyi si trovano in prossimità di una delle piazze più belle città, Hősök tere ( Piazza degli Eroi). La piazza, situata al termine del viale di Andrássy út, presenta le statue dei sette capi tribù che fondarono l’Ungheria ed altri importanti personaggi della storia magiara, ed è situata tra due dei più importanti musei cittadini: il Museo delle Belle Arti e la Galleria d’Arte Moderna.
Dopo aver visitato la piazza e i musei, vi suggeriamo un giro nel bellissimo parco che si trova giusto dietro Hősök tere ed una passeggiata per Andrássy út, il grande viale che ricorda i boulevard di Parigi e dove non è difficile imbattersi in concerti di musica classica che hanno luogo lungo la strada.
Budapest è in realtà una piccola città facilmente visitabile a piedi e con l’aiuto di bus e metrò.
Se deciderete di visitarla ad agosto non perdetevi i due più importanti eventi internazionali dell’anno: il Sziget Festival e il GP d’Ungheria di Formula 1.